Fitopreparati / Prodeco Pharma / GSE

COLITE

Con il termine di colite, detta anche sindrome dell'intestino irritabile, si fa riferimento ad un disturbo infiammatorio irritativo che interessa principalmente l'ultimo tratto dell'intestino, detto colon. Le sintomatologie associate a colite possono essere estremamente varie; dolore e tensione addominale, abitudini intestinali irregolari, diarrea e/o stitichezza (anche alternate), flatulenza, meteorismo, gonfiore, difficoltà digestive ecc. sono tutti sintomi riconducibili alla colite.

CARIE, GENGIVITI, PARODONTITI, AFTE E INTERVENTI ORTODONTICI

La carie è l'erosione dello smalto dei denti determinata dai microrganismi che popolano il cavo orale, in particolar modo dallo streptococco mutans. Quando il numero di questi microrganismi aumenta in modo considerevole, generalmente in seguito all'assunzione di cibo, si forma la placca batterica, un aggregato biancastro, aderente ai denti, formato dai residui di cibo e dai batteri che di questo si nutrono. In tali circostanze, i batteri cariogeni del cavo orale hanno modo di proliferare e di metabolizzare i residui alimentari, soprattutto gli zuccheri.

ACNE

La problematica cutanea acne vulgaris è molto diffusa soprattutto tra gli adolescenti, con un'incidenza che arriva all'85% della popolazione mondiale, se si considerano gli adolescenti tra i 15 e i 18 anni, con una frequenza nettamente maggiore nel ceppo etnico caucasico. è una problematica alla cui comparsa non è possibile attribuire un'unica causa, poiché sicuramente sono coinvolti diversi fattori. Questi, se trascurati, portano alla comparsa e al peggioramento dello sfogo cutaneo acneico.

CONGIUNTIVITE

L'occhio, un organo tanto complesso quanto delicato, è suscettibile di molte aggressioni dovute perlopiù al suo essere a contatto con l'esterno. La congiuntiva è una sottile membrana mucosa che ricopre la faccia anteriore del bulbo oculare, continua lungo i bordi e si ripiega andando a ricoprire anche la parte interna delle palpebre.

EMORROIDI

La malattia emorroidaria è caratterizzata dalla dilatazione varicosa dei vasi artero-venosi, detti plessi emorroidali, situati nel retto.

VERMI INTESTINALI

I vermi intestinali rappresentano un problema ampiamente sottovalutato e sottodimensionato dalla medicina “ufficiale” odierna e per il quale mancano strumenti diagnostici adeguati.

PEDICULOSI

I pidocchi sono piccoli insetti di colore bianco-grigiastro, privi di ali, che se si ancorano a capelli e peli del corpo causano un'infestazione detta pediculosi. Oltre alla capacità di ancoraggio sono in grado di perforare l'epidermide e di nutrirsi del sangue sottocutaneo. Questo loro comportamento ci permette di classificarli come parassiti, ossia organismi che vivono a carico di altri e si nutrono pungendo la parte del corpo colpita, succhiando dal sangue le sostanze di cui necessitano e depositando un liquido fortemente pruriginoso.

CAVO ORALE

Il denominatore comune che, in particolar modo, caratterizza tonsilliti, laringiti, faringiti è il mal di gola con dolore intenso, il quale si accentua durante la deglutizione sia di alimenti solidi che di liquidi. A seconda del grado di infezione e della risposta dell'organismo ci può essere anche febbre, malessere generale e afonia, ossia perdita, parziale o totale, della capacità di parlare con un normale tono di voce. La tonsillite è l'infiammazione delle tonsille palatine.

SINUSITE

Quando i seni paranasali, cavità scavate all'interno delle ossa del cranio in diretta comunicazione con le fosse nasali attraverso aperture chiamate “osti”, si infiammano si assiste all'instaurarsi della sinusite. Le mucose si gonfiano e secernono abbondanti quantità di muco.

OTITE BIMBI E ADULTI

L'otite esterna è l'infiammazione del condotto uditivo compreso tra la membrana esterna del timpano ed il padiglione auricolare. Questo condotto protegge la membrana timpanica, il primo organo vibratorio deputato alla trasmissione dei suoni, dalla penetrazione di corpi estranei e dalle infezioni. Anche il cerume esercita tale funzione, insieme alla conformazione anatomica del condotto e del padiglione auricolare; questa sostanza viscosa infatti riesce ad intrappolare gli agenti microbici e i corpi estranei e grazie alle ciglia vibratili li sospinge verso l'esterno.

Pagine