Benessere

ZENZERO 9 BUONI MOTIVI:

Immancabile nelle nostre centrifughe mattutine lo ZENZERO, ecco le prorietà di questa pianta di origine asiatica: 

I 9 SUPER ALIMENTI

L’acai è un frutto di una palma che cresce nell’Amazzonia, una bacca di color porpora riconosciuta per le sue virtù, come energizzante, per l’alto contenuto di vitamina E e le fibre. Spesso si trova in compresse, ma se riusciamo a trovarlo in polvere possiamo realizzare deliziosi dessert, frullati e anche il gelato è ottimo. L’acai risulta essere un potente antiossidante da utilizzare anche nei casi d’invecchiamento precoce, valido aiuto per il cuore, sistema cardiovascolare, apparato digerente, metabolismo, controllo del peso, rafforza sistema immunitario e contrasta le infiammazioni.

CHIA SALVIA HISPANICA

Le sue proprietà benefiche, sono dunque note da tempo, difatti la parola "Chia" in Azteco assume il significato di "Forza".I ricercatori del Sud America, ritengono che i semi di chia, una volta ingeriti, sviluppano all’interno dell’intestino, un gel che si traduce in una barriera fisica fra i carboidrati e gli enzimi digestivi che li scompongono, ritardando così, la conversione degli stessi carboidrati in zucchero. Questa patina gelatinosa protegge anche il tessuto intestinale da un eventuale attacco batterico.

L' AVENA SATIVA

La pianta dell' avena comune ( avena sativa ) è un cereale appartenente alla famiglia delle Graminacee; conosciuta sin dai tempi antichi sia per l'alimentazione umana che per il foraggio del bestiame viene oggi particolarmente apprezzata per le sue proprietà e benefici per la salute dell'organismo umano.

OLIO DI CANAPA

Nel XIV sec. dopo Cristo compaiono in Cina le prime testimonianze scritte sugli usi terapeutici dei semi di canapa. Queste attribuivano loro molteplici proprietà. Il consumo regolare di semi di canapa garantiva una costituzione sana ed una lunga vita. I semi di canapa venivano somministrati specificatamente anche nel caso di problemi legati al ciclo mestruale, stitichezza o tendenza all’intestino pigro, vomito, avvelenamento. Semi, olio e succo della pianta venivano anche usati esternamente per la cura di malattie della pelle, ferite aperte.

QUINOA

La pianta della quinoa è un'erbacea annuale originaria del Sud America che cresce ad altezze comprese tra i 1.800 e i 5.000 metri e che viene erroneamente considerata un cereale; in realtà la quinoa è strettamente imparentata con la pianta degli spinaci e delle barbabietole e non con la famiglia delle graminacee come il frumento. La Bolivia ed il Perù sono il luogo di origine della quinoa; in questi luoghi la sua coltivazione avviene ancora secondo metodi tradizionali tramandati di generazione in generazione.

AMARANTO

La pianta erbacea dell'amaranto appartiene alla grande famiglia delle Amarantacee che comprende più di 500 specie ed è originaria del centro America. Le scoperte fatte durante scavi archeologici effettuati in centro America dimostrano che l'amaranto, insieme al mais e alla quinoia, rappresentava il cibo fondamentale per Incas e Atzechi gia più di 3.000 anni fa. Oltre che per i suoi piccoli e preziosi semi, la pianta dell'amaranto viene coltivata per le foglie e per i suoi fiori di colore rosso cupo, chiamato appunto amaranto.

ALCALINIZZIAMOCI!

 

La causa principale del cancro
Una notizia che ha dell’incredibile: la causa principale del cancro è stata ufficialmente scoperta decenni fa (1923) da uno scienziato premio Nobel per la medicina, nel 1931.

E da allora nulla è stato fatto in base a tale conseguimento, se non continuare a raccogliere in tutto il mondo soldi per la ricerca, attraverso associazioni come, ad esempio l’italiana, AIRC.

Quando la causa primaria del cancro era già conosciuta.

CARDAMONO

La spezia del cardamomo si ricava da una pianta tropicale il cui nome scientifico è Elettaria Cardamomum e che appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae; il cardamomo è originario dell'India meridionale dove cresce in modo spontaneo.

Il cardamomo, grazie alle sue proprietà, viene utilizzato da moltissimi anni nella medicina popolare cinese ed indiana; i suoi semi hanno un gradevole gusto leggermente acidulo e profumato e sono uno degli ingredienti della famosa spezia indiana chiamata curry.

LA BUSSOLA YING e YANG

Ogni fenomeno dell’universo, ha una polarità: giorno e notte, caldo e freddo, vuoto e pieno, maschile e femminile, ecc. Differenziando yin e yang in ogni aspetto dell’esistenza e in ogni fenomeno, possiamo uniformarci alle legge universale, e come dice il Tao Te Ching: “durare a lungo”. Tutti gli alimenti ricadono sotto questa legge universale. Ci sono alimenti più yin e alimenti più yang. Nella visione macrobiotica l’energia yin è un’energia fredda, di dispersione, che si muove verso l’alto e l’esterno.

Pagine