HAI SETE? TI IMBOTTISCO DI ZUCCHERO

Chi mangerebbe una pila di sedici zollette di zucchero nella speranza di farsi passare la sete?

Nessuno sano di mente lo farebbe!

Ma se queste zollette fossero ben sciolte nella Coca Cola allora qualcuno, bevendola ghiacciata potrebbe avere l’illusione che non ci siano.

Gli autori del sito Sugar Stacks hanno fatto un gran bel lavoro rendedo visibile sotto forma di pile di zollette di zucchero (ogni zolletta pesa 4 grammi) la quantità di zucchero bianco presente in alcune famose bibite e in altri popolari snacks.
Qui abbiamo selezionato quelli più famosi in Italia, molte delle schifezze da loro analizzate nel nostri paese non sono mai arrivate (per fortuna!).

1. Coca Cola

Rispettivamente 39g, 65g e 108g. Mette paura guardare tutte queste zollette una sopra l’altra! Quante calorie!

 

2. Red Bull

In una lattina da 250 ml ci sono 27 grammi di zucchero bianco per un totale di 108 Kcalorie.

 

3. Spremuta di arance Minute Maid.

Un bicchere da 240 ml e una bottigla da 500 ml contengono rispettivamente 24 e 48 grammi di zucchero per un totale di 96 e 192 Kcalorie.

 

4. Latte al cioccolato Nesquik

Una bottiglia da mezzo litro contiene 58 grammi di zucchero che corrispondono a 232 Kcalorie delle 400 totali.

Un eccesso di zucchero danneggia l’organismo e squilibra l’assetto ormonale, inoltre a lungo andare può ipertensione e predisporre a patologie cardiovascolari.

Sarà un caso che l’ipertensione è uno dei problemi più diffusi tra la popolazione adulta occidentale?

Sarà un caso che i problemi principali della nostra società siano le calorie e il perdere peso?

 

PERCHE’ DOPO AVER BEVUTO COCA COLA MI VIENE DA RIDERE?

Il motivo è che… mi sballa! Hanno tolto la cocaina dalla bevanda quasi un secolo fa. Sapete perché? Era ridondante.

Nei primi 10 Minuti:

10 cucchiaini di zucchero colpiscono il tuo organismo (100% della razione giornaliera raccomandata). La reazione immediata a questa dolcezza così eccessiva sarebbe il vomito ma ciò è impedito dal fatto che l’acido fosforico diminuisce il sapore permettendoti di mantenere la bibita nello stomaco

20 Minuti:

L tua glicemia schizza in alto causando un massiccio rilascio di insulina. Il tuo fegato risponde trasformando tutto lo zucchero che può “catturare” in glicogeno (zuccheri di riserva per il corpo) e grasso.

40 minuti:

la caffeina è stata assorbita completamente. Le pupille si dilatano, la pressione del sangue aumenta e come risposta il tuo fegato rilascia altro zucchero nel sistema circolatorio. I recettori cerebrali dell’adenosina si bloccano per prevenire la sonnolenza.

45 Minuti:

Il corpo aumenta la produzione di dopamina stimolando il centro del piacere del cervello. E’ lo stesso meccanismo di azione della cocaina…..

60 Minuti:

L’acido fosforico lega il calcio, il magnesio e lo zinco nell’intestino, causando un ulteriore spinta al metabolismo. Inoltre le alte dosi di zucchero e la dolcezza artificiale aumentano l’escrezione urinaria di calcio.

60 Minuti:

Le proprietà diuretiche della caffeina entrano in gioco. E’ ora assicurato che con le urine verranno eliminati il calcio, il magnesio e lo zinco che erano in realtà destinati alle ossa, oltre al sodio, a vari elettroliti e all’acqua.

60 Minuti:

Dopo l’eccitazione iniziale si avrà un crollo della glicemia. Potresti diventare irritabile e/o apatico. Avrai anche eliminato con le urine tutta l’acqua presente nella bibita, ma non prima di averla infusa con preziosi nutrienti che il tuo corpo avrebbe potuto usare per scopi fondamentali: idratare i tessuti, rafforzare le ossa e i denti.Tutto questo sarà seguito nelle prossime ore da un crollo della caffeina. Ma….fatti un altra Coca-Cola, ti farà sentire meglio.

Nota: il nemico non è la Coca-Cola bensì la combinazione di dosi eccessive di zucchero unite alla caffeina e all’acido fosforico. Questa combinazione la si può trovare nella maggior parte delle bibite gassate, come si fa a perdere peso con questa quantità di calorie?

Bevete (ma soprattutto, mangiate) Sano!