la ZEOLITE

Le zeoliti sono minerali microporosi di origine vulcanica. Chimicamente esse sono alluminosilicati idrati di metalli alcalini ed alcalinoterrosi.

Il nome “zeolite” deriva dalle parole greche “zeo” = “bollire” e “lithos” = “pietra”, pertanto significa pietra che bolle e deriva dal fatto che, quando viene scaldata, libera acqua senza modificare la struttura dell’alluminosilicato e sembra che bolla. Le zeoliti si formano perlopiù dall’incontro tra la lava incandescente e l’acqua salmastra dei mari. Si presentano come minerali naturali dalla struttura microporosa costituita da migliaia di piccoli canali in grado di legare rilevanti quantità di tossine e metalli pesanti dannosi alla salute, come anche radicali liberi, nitrosamine, ione ammonio, micotossine, pesticidi e cationi radioattivi. Numerosi studi sono stati effettuati su un particolare tipo di zeolite per la sue possibili applicazioni in medicina.

Negli SPORTIVI Le zeoliti clinoptiloliti attivate, anche in sinergia con altri principi attivi, vengono usate per ridurre l'acidosi lattica e aumentare la resistenza ed il recupero.

MANAGER DI OGNI ETA' E SESSO, LAVORATORI, IMPRENDITORI, STUDENTI Le zeoliti aiutano ad aumentare la concentrazione (attraverso la riduzione di ioni ammonio nel corpo) ed a ridurre stress ossidativo e stanchezza.

ANZIANI, CONVALESCENTI E PERSONE SOTTOPOSTE A STRESS Le zeoliti possono favorire la riduzione di stress e stanchezza aiutando a superare affaticamento e debolezza con risorse proprie e naturali.

CHI HA ELEVATO STRESS OSSIDATIVO La riduzione dello stress ossidativo provocata dall'assunzione di zeolite clinoptilolite aiuta a ridurre l'insorgenza di molte patologie (prevenzione) e migliora la qualità della vita (migliore funzionamento degli organi).

La Zeolite clinoptilolotite rappresenta quindi una nuova frontiera nella lotta ai radicali liberi presenti in molte patologie, nel contrastare la tossicità dei metalli pesanti allontanandoli dall’organismo, nell’adirare i  trattamenti terapeutici e nel trattamento di alcune patologie dermatologiche, con importanti vantaggi rispetto alle sostanze naturali o di sintesi: non è tossica per l’organismo ed attraversa il tratto gastro-intestinale senza essere assorbita; le sue caratteristiche strutturali le consentono di esplicare alcune attività utili per l’organismo: ridurre l'ammoniaca nell'organismo; legare, mediante scambio cationico, i metalli pesanti eliminandoli; adsorbire tossine inattivandole; salvaguardare l’organismo dai danni dei radicali liberi attraverso la sua capacità antiossidante. E' associabile ad altri composti in quanto non sono state rilevate interazioni con altri prodotti o farmaci. Le sperimentazioni hanno dimostrato i notevoli benefici effetti sulla salute, in assenza di tossicità o di reazioni avverse anche in associazione con altre sostanze; Non necessita di particolari condizioni per la conservazione e la sua stabilità risulta estremamente lunga.

Per la prima volta ci troviamo di fronte ad una sostanza in grado di svolgere le funzioni antiossidante e deossidante oltre a quella adsorbente esplicandole nel tratto gastro-intestinale per essere poi eliminata con le feci. La zeolite e un preziosissimo minerale vulcanico che per i suoi svariati effetti positivi era apprezzata sin dall’antichità dimostrando che assorbe le tossine, i radicali liberi, ed i metalli pesanti del corpo, sollevando il sistema immunologico. Sempre più persone si fidano di questa sostanza miracolosa e ne sono letteralmente entusiaste, proprio perché possiede numerosissime proprietà eccezionali:

Solleva il sistema immunitario

Equilibra il pH nel corpo

Riduce i radicali liberi

Neutralizza e/o elimina le sostanze nocive

Migliora l’assimilazione di ossigeno nei muscoli e nei tessuti

Stimola la rigenerazione cutanea,tratta anche le ferite leggere, piaghe con essudato, arrossamenti della pelle, acne e psoriasi Potenzia i principi attivi delle sostanze additive (magnesio, calcio, ecc.)

Dona più vitalità e benessere

Viene usato per la prevenzione e terapia del diabete di tipo II

Ha un'azione adiuvante in numerose patologie, comprese quelle tumorali,

Ha la capacità di ridurre gli effetti secondari della chemioterapia e della radioterapia, come adiuvante nella terapia anticancro